Codice di Condotta- Crowdsourcing

Principi per un'equa collaborazione tra piattaforme di crowdsourcing e crowdworker

La digitalizzazione ha un grande impatto sulla nostra società e in particolare sul mondo del lavoro. Nascono nuovi modelli di occupazione e nuove forme di collaborazione che influenzano e modificano sia l'individuo sia il datore di lavoro e le istituzioni sociali nonché la clientela. ll crowdsourcing o crowdworking – dunque l'esternalizzazione di incarichi a una molteplicità di interessati – è un risultato di tale evoluzione. Negli ultimi anni, questa nuova forma di lavoro ha ottenuto un riscontro sempre maggiore e, nel frattempo, ha potuto affermarsi stabilmente come parte integrante del mondo del lavoro e della società.

Il presente codice di condotta stabilisce i principi della Mila AG. Lo scopo è quello di stabilire, a integrazione della legislazione, principi generalmente validi per il proprio comportamento nell'ambito del crowdworking retribuito e creare quindi una base per un'interazione equa e fondata sulla fiducia tra il gestore della piattaforma e i crowdworker. Il codice di condotta funge da orientamento e mira a contribuire a rendere il crowdworking una nuova forma di lavoro in una situazione di win-win per tutti i soggetti coinvolti e a sviluppare così l'intero potenziale di tale nuova forma di occupazione.


Mila si impegna costantemente per creare condizioni eque per i lavoratori. Abbiamo pertanto redatto il presente Codice di Condotta in collaborazione con le organizzazioni sindacali Syndicom e Transfair.